Le Dolomiti, Patrimonio dell’umanità UNESCO

A quanto pare non è solo Reinhold Messner a pensare che le Dolomiti siano le montagne più belle al mondo

Per aggiudicarsi un posto sulla lista del Patrimonio dell’Umanità UNESCO, il luogo candidato deve essere particolarmente speciale. Deve essere in possesso di bellezze naturali a dir poco uniche e non danneggiate dall’uomo ed essere protetto da un’ottima legislazione ambientale.

E, in effetti, le Dolomiti hanno dimostrato di essere più che idonee: un luogo unico in tutto il mondo per quanto concerne la loro bellezza, la varietà del territorio e l’importante ruolo geologico e geomorfologico che ricoprono.

Le Dolomiti: una bellezza semplicemente disarmante
Le Dolomiti - anche conosciute come i Monti Pallidi - sono di una bellezza pregiata e sono le montagne più belle al mondo. L’insolita tavola di colori e il contrasto tra le dolci linee dipinte dalle colline e le poderose cime innevate che s’innalzano verso il cielo sono rinomate in tutto il mondo.

Le Dolomiti: inconfondibilmente uniche
Le Dolomiti sono uno dei territori montani più maestosi al mondo: la sola varietà di formazioni geologiche è impressionante. Già tempo fa i geologi erano attratti da questi massici e gli svariati dipinti, resoconti e quadri ne sono testimoni: da millenni queste montagne esercitano un insolito richiamo su tutti. Ulteriori informazioni...

Le Dolomiti: importante ruolo geologico e geomorfologico
Le Dolomiti ricoprono un ruolo importante a livello internazionale da un punto di vista storico, dato che è proprio qui che si può osservare il fenomeno della orogenesi. Infatti, in tutto il territorio sono presenti le formazioni più disparate, che sono il frutto della meteorizzazione, della tettonica delle placche e della glaciazione. Questo habitat naturale è, dunque, di massima importanza. Ulteriori informazioni...

Le Dolomiti sono entrate a far parte della lista del Patrimonio dell’umanità UNESCO il 26 giugno 2009. Non è solo un riconoscimento di altissimo prestigio: infatti, è anche un monito ed un dovere. Ci esorta a proteggere e sostenere in maniera sostenibile le Dolomiti. Questo patrimonio culturale a naturale deve essere preservato per il resto dell’umanità. La Val Gardena s’impegna a mantenere questo impegno e, inoltre, s’impegna a portare avanti una forte politica all’insegna della legislazione ambientale a favore del territorio. Ulteriori informazioni...

 

Dolomiti UNESCO Ebook

La formazione delle Dolomiti

La Fondazione Dolomiti UNESCO

Nel 2009 l’UNESCO ha iscritto le Dolomiti tra i Patrimoni naturali dell’umanità. Si tratta di un Bene complesso sia dal punto di vista geografico che amministrativo, composto da nove Sistemi ed esteso su 142mila ettari in 5 Province e 3 Regioni. Nel 2010 nasce, in accordo con UNESCO, la Fondazione, il cui compito è garantire una gestione efficace del Bene seriale, favorirne lo sviluppo sostenibile e promuovere la collaborazione tra gli Enti territoriali che amministrano il proprio territorio secondo diversi ordinamenti.

Sede amministrativa Cortina d’Ampezzo
Comun Vecio
Corso Italia, 77
32043 Cortina d’Ampezzo (BL)
Tel +39 0436 867395
info@dolomitiunesco.info
www.dolomitiunesco.info