Patrimonio Mondiale UNESCODolomiti

Pagina inizialeValle & paesiPatrimonio Mondiale UNESCO

Unica nel suo genere

Le Dolomiti Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO

Molti dei nostri ospiti affermano con sempre maggior convinzione che le Dolomiti sono tra le montagne più belle del mondo. L'unicità della regione, la sua importanza geologica e non da ultimo la sua bellezza sono state premiate nel 2009 dall'UNESCO, che ha dichiarato la regione montana "Dolomiti" Patrimonio dell'Umanità. Solo le regioni che hanno un valore speciale per l'umanità e che devono essere protette per preservare questo inestimabile valore sono dichiarate Patrimonio dell'Umanità.

La Val Gardena prende molto sul serio la responsabilità che ne deriva. Ampie misure di protezione della natura, ricerca e insegnamento delle peculiarità delle Dolomiti vanno di pari passo con l'apertura al turismo.

Parchi naturali

Nei parchi naturali delle Dolomiti potrete sperimentare in prima persona la diversità della flora e della fauna della Val Gardena. Come visitatori siete invitati a godere della bellezza di una natura che cresce rigogliosa senza alcun ostacolo, a osservare piante e animali senza arrecare loro alcun disturbo.

Parco Naturale Puez-Odle

Il Parco Naturale Puez-Odle si trova in una posizione idilliaca al centro del sesto sistema dolomitico, dichiarato dall'UNESCO patrimonio mondiale dell'umanità. Il gruppo Puez-Odle si distingue già da lontano per i suoi imponenti monoliti e per la sua straordinaria varietà di paesaggi. La Val Gardena è il confine meridionale di questo parco naturale. Laghi di montagna luccicanti, azzurri e cristallini, prati alpini colorati e fioriti e cime che si ergono nel cielo come piramidi definiscono questo paesaggio rendendolo quasi un dipinto. Dal punto di vista geologico, quest'area è di valore inestimabile. Rappresenta l'intera storia della terra, che è conservata per sempre nei vari strati di roccia, nei terreni prosciugati al disotto del livello del mare e nei fossili.

Parco naturale Sciliar-Catinaccio, giardino delle rose e Latemar

Al confine tra Alto Adige e Trentino si trova il Parco Naturale dello Sciliar-Catinaccio, giardino delle rose e Latemar. Il suo aspetto spettacolare ha reso questa zona famosa in tutto il mondo e una meta agognata da molti amanti della montagna. Il parco naturale comprende due aree; in entrambe, il paesaggio è dominato da torri appuntite e ripide pareti rocciose. Vivete un gioco di colori vario e profondo che, a seconda della posizione del sole, spazia dal rosa delicato al viola intenso. Il fatto che il roseto sia stato oggetto di antiche leggende e racconti è immediatamente comprensibile a chi osserva, data la natura quasi fiabesca del paesaggio. I cambiamenti in montagna che risalgono a milioni di anni fa lasciano molto spazio alla ricerca geologica e fanno volare con la fantasia le persone che vivono qui!