sempre baciati dal soleS. Cristina

Santa Cristina in Val Gardena

Il paese baciato dal sole ai piedi del Sassolungo

Un posto dove fermarsi, soffermarsi e poi tornare: queste o altre descrizioni simili vengono citate più volte quando si tratta del soleggiato paesino di Santa Cristina in Val Gardena. Circondato da prati ricchi di fiori e da bizzarre formazioni rocciose, questo grazioso paese è un luogo dove l'ospitalità e la gioia delle tradizioni si uniscono in un connubio davvero invitante. Santa Cristina ha poco meno di 2.000 abitanti, la maggior parte dei quali sono attivi nel turismo e accolgono i numerosi escursionisti, ciclisti, sciatori e famiglie che trascorrono le loro vacanze in questa pittoresca cittadina.

Cultura e associazioni a Santa Cristina 

Santa Cristina ha una vita culturale e associativa molto vivace, ulteriore prova del fatto che gli abitanti della Val Gardena si sentono particolarmente impegnati nelle attività della loro terra d'origine. La banda locale esiste dal 1856, il coro dal 1972. La musica popolare è inoltre mantenuta viva da numerose altre associazioni musicali. Le associazioni rivestono un ruolo rilevante nell'organizzazione della vita culturale a Santa Cristina; organizzano infatti numerose feste durante l’anno in cui la gente del posto e i villeggianti si divertono insieme.

Attrazioni turistiche a S. Cristina

Cosa non ci si può assolutamente perdere a S. Cristina! L'elenco delle attrazioni turistiche di S. Cristina e dintorni è lungo. Vale davvero la pena passeggiare per le strade del centro del paese, zona a traffico limitato, e osservare i graziosi edifici che lo caratterizzano. Approfittate della passeggiata per visitare la chiesa parrocchiale di Santa Cristina. Nella chiesa sono custodite alcune opere d'arte di rinomati scultori della regione.
Il Fischburg (Castel Gardena) si trova tra Santa Cristina e Selva di Val Gardena. Costruito nel XVII secolo da Engelhard Dietrich von Wolkenstein-Trostburg, questa residenza estiva e tenuta di caccia in stile rinascimentale è una vera e propria delizia per i vostri occhi. Anche se non è possibile visitare autonomamente il castello di proprietà privata, si può comunque godere della splendida vista esterna dell'edificio. Visitate anche la meridiana equatoriale sferica sul Monte Pana.
Se siete interessati alla storia della ferrovia, dovreste percorrere il sentiero “Trenino della Val Gardena”, dove potrete leggere informazioni sulla storia della ferrovia su 14 targhe. Merita una visita anche la cascata Tervela, che si trova di fronte al centro della città e vi invita a soffermarvi. Un'altra cascata si trova a Soplaies, una parte di Santa Cristina.

Sport a Santa Cristina

Santa Cristina offre la possibilità di praticare sport per tutto l'anno. Da qui partono numerosi sentieri escursionistici e vie ferrate che conducono gli avventurosi villeggianti fino alle Dolomiti. Ci sono anche campi da tennis, una piscina coperta e un campo sportivo. Santa Cristina è anche particolarmente amata dagli appassionati di sport invernali. Il centro di sci di fondo Monte Pana è famoso come il Sellaronda, al quale gli sciatori di Santa Cristina hanno accesso diretto. Dolomiti Superski, il comprensorio sciistico situato nel cuore delle Dolomiti, Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, offre a tutti gli sciatori il piacere di sciare in strutture di altissima qualità. Se amate guardare anche i professionisti dello sci, potete assistere a due gare di Coppa di sci alpino in Val Gardena. La discesa libera sulla pista Saslong è molto divertente. A Santa Cristina si svolgerà inoltre una gara di Super-G.

Highlights a Santa Cristina

  • Fermarsi in uno dei nostri masi per degustare i sapori di montagna
  • Scoprire i tesori dell’arte e della cultura locale
  • Accesso immediato al parco naturale Puez-Odle
  • Piste famose e viste spettacolari lungo il Sellaronda
  • Raggiungere piste della Coppa del Mondo con la leggendaria ovovia Saslong
  • Rifugi di montagna e baite rusticali e specialità culinarie ladine e sudtirolesi
  • Paesaggi incantevoli invitano a passeggiate allettanti

Dove la tradizione è viva: la storia di Santa Cristina

Le montagne intorno a S. Cristina sono testimonianze geologiche antichissime. I reperti rocciosi delle Dolomiti forniscono informazioni sui cambiamenti di grande rilevanza che si sono verificati nel corso di milioni di anni in tutto il mondo.

La storia stessa di Santa Cristina risale al XIII secolo, quando fu citata per la prima volta nei documenti. Gli agricoltori della regione furono molto poveri per molti secoli. Malattie e calamità naturali causarono numerose vittime e disastri tra le persone che vivevano in questa zona. Nel XX secolo, le due guerre mondiali rappresentarono i punti di svolta decisivi per questa regione. Da un lato molti abitanti della Val Gardenesi morirono in guerra mentre dall'altro la rete ferroviaria di Santa Cristina fu ampliata nel corso della prima guerra mondiale; questo portò con sé una vera e propria ripresa commerciale nel dopo guerra. Quando il fascismo salì al potere cercò di italianizzare la Val Gardena e tutto l'Alto Adige, un progetto che fallì miseramente a causa della resistenza della gente del posto.

Molte persone a Santa Cristina parlano il ladino, oltre all’italiano e ad altre lingue straniere, e si sentono parte della cultura ladina. Il costume tradizionale della Val Gardena, i canti popolari e la diffusa cultura dell'intaglio del legno testimoniano oggi la grande affinità della gente con la propria terra e la gioia di mantenere viva la tradizione.

Associazione Turistica S.Cristina

Str. Chemun, 9
I-39047 S. Cristina Val Gardena (BZ)
E-Mail: s.cristina@valgardena.it
Tel.: +39-0471-777800 / Fax: +39-0471-793198

Orari d'apertura Associazione Turistica S. Cristina

Lunedì – Sabato: 08.30 – 12.00 & 15.00 – 18.30
Domenica: 09.30 – 12.00 (inverno) & 08.30 – 12.00 (estate)

08/12/2018: ore 9.30 – 12.00
24/12/2018: ore 9.30 – 12.00 e 15.00 – 16.00
25/12/2018: CHIUSO
26/12/2018: ore 09.30 – 12.00 
31/12/2018: ore 09.30 – 12.00 e 15.00 – 17.00
01/01/2019: CHIUSO
06/01/2019: ore 09.30 – 12.00

Nei mesi di aprile, maggio ottobre e novembre l'ufficio è chiuso sabato pomeriggio e domenica.